Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Storia

 

Storia

L’Istituto Italiano di Cultura di Atene si trova in un elegante palazzo in stile neoclassico situato in pieno centro, di fronte al Politecnico e al Museo Archeologico. Agli inizi del ‘900 era di proprietà della comunità italiana in Grecia, che negli anni ’20 ne fece dono a Mussolini. Mussolini a sua volta lo destinò al demanio. Fino al 1926 fu sede della Regia Scuola Elementare Italiana di Atene.

Il palazzo fu utilizzato come “Casa d’Italia” fino al 1943. Nel 1944 divenne sede dell’Ambasciata d’Italia della Repubblica di Salò. Negli anni successivi fu poi confiscato dal governo Greco e restituito all’Italia quasi dieci anni dopo, divenendo sede dell’Istituto Italiano di Cultura nel 1954, anno in cui fu firmato l’Accordo Culturale fra i due Paesi.

Il palazzo di via Patision 47 è stato sede dell’Istituto Italiano di Cultura dal 1954 fino al 1999, quando una serie di scosse sismiche ne ha compromesso la funzionalità e si è preferito, attendendo la fine dei lavori di restauro, spostare gli uffici in altre sedi.

Nel luglio del 2006 l’Istituto Italiano di Cultura di Atene è tornato nella sua sede storica.




Direttori dell'Istituto Italiano di Cultura di Atene

• Bruno Lavagnini 1952-1959
• Edgardo Giorgi Alberti 1959-1962
• Umberto Cianciolo 1962-1965
• Mario Montuori 1965-1972
• Luigi Nardi 1972-1975
• Domenico Gardella 1975-1981
• Mario Montuori 1981-1986
• Carla Burri 1986-1991
• Paola Procaccini (reggenza) 1991-1992
• Remo Rapetti 1992-1996
• Clorinda Canzio (reggenza) 1997-1998
• Panagiotis Kizeridis 1998-2000
• Giulio Molisani 2001-2006
• Melita Palestini 2006-2011
• Silvana Vassilli 2011-2014
• Monica Zecca (reggenza) 2014-2018
• Anna Mondavio 2018-


36